image

Art Walking realizzati

Art Walking a Milano. Pascali, FormaFantasma, Martin Parr e MiArt. 13 Aprile 2024

imageUn altro Art Walking a Milano: Fondazione Prada per la mostra di Pino Pascali, Fondazione ICA per la mostra di FormaFantasma, Museo Mudec per la mostra di Martin Parr e poi gli higlights del MiArt, la Fiera di arte contemporanea di Milano. Sabato 13 Aprile dalle 10,30 alle 16 abbiamo esplorato arte contemporanea di massima qualità.

Volete vedere anche voi quello che abbiamo visto noi?
>> Leggi di più, guarda le immagini

Roma, 21 Gennaio 2024. Parco del Celio e Museo della forma urbis

imageDomenica 21 Gennaio 2024 abbiamo organizzato una delle esplorazioni nella Roma antica a cui diamo una mission di contatto ravvicinato e critico con le nostre radici per comprendere il presente, il nostro mondo, le nostre identità contemporanee, e migliorare la visione sul nostro tempo. Leggiamo i segni che la politica lascia da millenni con l’arte, per interpretare i linguaggi del potere e aumentare il nostro senso critico. >> Leggi di più, guarda le immagini

Milano, 14 Dicembre 2023: 4 mostre straordinarie in 8 ore

imagePotremmo chiamarlo Quel pomeriggio di un giorno da sani, per giocare con il titolo del famoso film di Sidney Lumet del 1975, ma per fortuna ne facciamo tanti, anche se stavolta non è stato proprio uno dei tanti.
Il nostro ultimo Art Walking del 2023 con gli amici del Brave Art Collectors Club ci ha portati all’installazione di Mariana Castillo Deball al Mudec, poi a vedere un giovane artista in una nota galleria di ricerca, poi ancora in Triennale per una mostra gigantesca di Ron Mueck,
in ogni senso, ma organizzata e curata da Fondation Cartier nella loro sede milanese (la differenza è enorme, la Fondation è un’organizzazione no profit fantastica, fa inclusione sociale con l’arte in tutto il mondo, lavora sul tessuto sociale e sull’humus intellettivo delle persone da 40 anni, mica mostre effimere) e infine a Palazzo Reale per la sontuosa e commovente mostra di El Greco, il primo vero espressionista della storia antica; una mostra che trasmette trascendenza come poche altre.

La cena finale con i Soci milanesi ha chiuso un anno magnifico; i nostri percorsi di education, finalizzati anche alla crescita collettiva e individuale per proteggere l’arte e, con essa, le nostre evoluzioni visionarie, il nostro senso critico e la nostra sensibilità, sono sempre nutrienti e ogni volta è come la prima.

>> Leggi di più, guarda le immagini

MAXXI Aquila, Rocca Calascio e altre meraviglie (Dicembre 2023)

imageDomenica 10 Dicembre 2023 siamo andati in Abruzzo con alcune socie e alcuni soci del Brave Art Collectors Club in esplorazione Flaneur modalità Art Walking (più Art che Walking, a dire il vero).

Siamo andati a L’Aquila a vedere le mostre DIARIO NOTTURNO e l’omaggio di Giuseppe Stampone a Scanno, famoso paese abruzzese fotografato da Cartier Bresson, Berengo Gardin e soprattutto Mario Giacomelli, il più importante e poetico Neorealista italiano che oggi è noto in tutto il mondo e il cui scatto più famoso, Il bambino di Scanno, appunto, è nella collezione del MoMA di New York (oltre che nella mia).

Dopo la mostra, l’ultima curata (magistralmente, come sempre) da Bartolomeo Pietromarchi in qualità di Direttore del MAXXI, scaduto a Settembre scorso, al quale facciamo i nostri migliori auguri, ringraziandolo per tutti questi anni di infaticabile progettazione culurale innovativa e coinvolgente, siamo andati tutti a Santo Stefano di Sessanio per pranzare in riva a un laghetto di montagna nel magnifico agriturismo La locanda del lago, ospitati con calore e cibo locale buonissimo, per finire a Rocca Calascio, la punta più alta dell’Appennino abruzzese...

>> Leggi di più, guarda le immagini

Fori imperiali e installazioni contemporanee a Roma (Dicembre 2023)

imageLa meraviglia che vedrete nelle foto seguenti, scattate Sabato 9 Dicembre 2023 durante un bellissimo Art Walking con amiche e amici del Brave Art Collector Club, sarebbe il centro di Roma.

Insomma sono passati millenni ma quando vai in giro con una guida come Alexandra Massini e con artisti come Filippo Riniolo, o con le nostre amiche e i nostri amici e collezionisti Soci del Club che ogni giorno educano il proprio sguardo al senso critico, gli stimoli e le suggestioni intelligenti non finiscono mai. Ma proprio mai.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Art Walking a Roma: mostre pubbliche e private (1 e 2 aprile 2023)

imageL’Art Walking del 1° e del 2 Aprile 2023 si è svolto in modalità privata, cioè ad inviti mirati per amici e collezionisti con i quali le vicinanze culturali, professionali e umane sono più strette.

Serviva rimettersi in cammino dopo anni di lockdown morale e soprattutto di distanziamento sociale, un termine che più fuorviante di così non si può. Bastava chiamarlo distanziamento fisico e la mente avrebbe immaginato una necessità di fare attenzione, mentre così hanno trasformato il prossimo in un nemico. Quando non conosci le regole neurobiologiche dell’arte non conosci niente del mondo in cui vivi.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Bruce Neuman: Art Walking all’Hangar Bicocca di Milano (19 Gennaio 2023)

imagePer esperire e scoprire il senso della ricerca di Bruce Neuman, cominciata negli anni ’60, sul rapporto tra spazio, corpo, regole e abitudini sociali, siamo andati a vedere la "mostra" con i Soci del Brave Art Collectors Club venuti da tutta Italia.

Certe esperienze vanno fatte insieme, dato che tutte le opere di Neuman sono installazioni interattive, fisiche, metafisiche, attraversabili e in dialogo con tutti i sensi. In ogni senso. Quindi è come visitare un luogo per entrarvi dentro, non solo sulla superficie. Come siamo abituati a fare noi del
Brave Art Collectors Club dove il collezionismo è militante, responsabile e impara ogni giorno dappertutto.


>> Leggi di più, guarda le immagini

Art Walking a Milano, Fuori Salone 2021: l’arte di comunicare

imageA settembre 2021 siamo andati a visitare il celeberrimo FuoriSalone di Milano insieme ad alcuni miei collezionisti e alcuni imprenditori con cui lavoro, come facciamo ogni anno. Un evento che ha 40 anni e ne dimostra 18. Nel 2021 tutte le più grandi aziende del mondo, da Hermes a Cassina, hanno scelto di presentare design e designer attraverso i linguaggi emersivi dell’arte, facendo raccontare mission e valori agli artisti di massima serie. Come faccio io da 23 anni. La comunicazione culturale è un’altra cosa, funziona meglio, lo dice meglio e arriva molto più in profondità. E lì si ferma per sempre.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Art Walking a Firenze. ARIA, mostra di Tomas Saraceno. 18 Febbraio 2020

imageIl 18 Febbraio del 2020, dieci giorni prima del primo lockdown, abbiamo avuto la fortuna di essere invitati all’Opening di ARIA, l’ultimo progetto di Tomas Saraceno presentato a Palazzo Strozzi a Firenze, legato alla sua lunga ricerca sull’Aerocene, l’epoca dell’uomo in cui potremo vivere in assoluta armonia con la natura e usare l’aria come carburante per far viaggiare ogni tipo di mezzo locomotorio, dagli aerei alle auto. Ci siamo andati con una parte del mio Collectors Club, il CCCP. La lunga storia di uno degli artisti più rilevanti del mondo parte dalla sua ricerca sui ragni e il loro rapporto con le architetture universali, una relazione geometrico energetica che cambia il modo di vedere la realtà e ne scopre una molto più interessante.

>> Leggi di più

Venezia, Biennale e grandi mostre. Ottobre 2019

imageCome per ogni Biennale che si rispetti, ogni due anni ARTEPRIMA - dal 2010 alla sua chiusura nel 2021 - partiva con soci e amici alla scoperta della rassegna internazionale più importante al mondo sui linguaggi espressivi di nuova generazione, selezionati tra i migliori artisti del pianeta. Tre giorni di grande divertimento, apprendimento e approfondimento.

Chi di voi non ha mai fatto una gita intelligente?
Sapete bene dunque quanto ci si affezioni al tempo trascorso nell’arte quando viene fruita e goduta in modalità autentica e leggera. Ci si aggiorna a livello globale, dai sensi al terzo occhio, dall’archivio degli artisti maggiori fino al proprio bagaglio culturale che poi nutre la quotidianità.

>> Scopri di più

Art Walking del 2019 di Matera Alberga: dalla sezione aurea alla convivenza contemporanea

imagePer tutto il 2019 si sono susseguiti Art Walking che, partendo dalle sei opere di Matera Alberga che si andavano installando da Gennaio ad Aprile per Matera Capitale europea della Cultura 2019, hanno esplorato l’intera città alla luce dell’osservazione critica delle opere stesse, dei Sassi e dei sette quartieri realizzati negli anni ’50 dai maggiori architetti del Neorealismo, progettati per accogliere l’esodo degli abitanti dei Sassi che nel ’52 sono stati portati a vivere fuori dalla città vecchia. Esplorando e camminando "with this in mind", abbiamo compreso come abitare e costruire sia legato ad immaginare come si possa vivere in convivenza, armonia, felicità, semplicemente osservando le forme insieme ad artisti, curatori, architetti e abitanti.

Sono state 10 giornate durante tutto l’anno che ci hanno riempito di emozioni, informazioni, visioni antiche quanto contemporanee.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Art Walking Matera Alberga 1 - Dalla periferia al centro - 24 Febbraio 2019

imageIl 24 Febbraio 2019 inizia il ciclo di workshop nomadi Art Walking legato al progetto Matera Alberga e durato per tutto il 2019, che ho deciso di regalare alla città. Il mio format di edutainment errante, inventato nel 2011 e messo poi in pratica con tanti amici in tutto il mondo, prende inizio proprio all’indomani dell’inaugurazione dell’opera permanente e site specific di Giuseppe Stampone davanti l’Hotel del Campo a Matera (quarta installazione del progetto Matera Alberga).

>> Leggi di più, guarda le immagini

21 Giugno 2018, Ostiense e Centrale Montemartini, Art Thinking ante litteram

imageOstiense è il quartiere di Roma dove per prime si sono affacciate le attività produttive italiane, a cominciare cioè dal dopo unità d’Italia nel 1861. L’intera area in cui insistono sia gli impianti di produzione di vapore prima e di energia elettrica poi, insieme ai vecchi insediamenti industriali dell’ENI, i Gazometri, le idrovore per l’estrazione dell’acqua e tutto l’armamentario precedente alla rivoluzione industriale vera e propria, ci parlano di una Roma che non si immagina, una Roma della produzione industriale. Così come non si immagina che Roma è la città dell’artigianato, si pensi solo a CineCittà che è un piccolo esempio delle capacità manifatturiere dei romani ignorate a livello mondiale ma ben conosciute da Hollywood e investitori illuminati.

Con lo spirito di sempre, cioè l’esplorazione di quello che il mainstream non dice, attraverso gli occhi laterali dell’arte e degli artisti, dei curatori e degli architetti, il 21 Giugno 2018 abbiamo visitato la Centrale Montemartini (quando eravamo ancora Arteprima) e gli ex Mercati Generali, passeggiando in modalità flaneur per tutta Ostiense.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Napoli sottemporanea - 13 e 14 Maggio 2017

imageNapoli è tra le nostre mete preferite sin da quando è nata ARTEPRIMA nel 2010 (abbiamo fatto 8 Cooltural Trip in 11 anni) e, anche adesso che i nostri Art Walking e la nostra education nomade ha il marchio di Cascino Progetti o di Brave Art Collectors Club, ci torniamo spesso, sia per stimolare l’immaginazione, sia per nutrire i nostri sensi di intelligenza emotiva, arte contemporanea, eros, vicoli e passione. Forse il luogo al mondo dove più fermenta la fantasia intelligente, quella utile all’uomo e alle imprese in questo momento storico. Forse la città più imprevedibile e per questo emozionante. Napoli è per noi una meta fissa che cambia ogni giorno, un paradosso creativo indomabile.

A Maggio del 2017, guidati da Pierpaolo Forte, al tempo Presidente del Museo MADRE, oggi membro del CdA del Parco archeologico di Pompei e Coordinatore dell’Advisory Board del network Cascino Progetti, siamo stati ospiti di tanti cari e bravi amici.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Art Learning e Art Walking con MAN (WolksWagen) Luglio 2016

imageProgettato per e insieme al vertice di MAN Bus & Trucks (Gruppo WolksWagen), il 18 Luglio 2016 abbiamo messo in opera una sessione indoor di Art Learning al mattino (presso TAG), e una sessione pomeridiana di Art Walking per le vie del nuovo quartiere Porta Nuova di Milano per comprendere e mettere in parallelo le modalità di Art Thinking comuni ad arte, architettura e impresa. Con approccio dialogico e Flaneur su arte e sue conseguenze sull’uomo, la società, l’impresa, l’urbanistica e l’evoluzione, abbiamo ragionato di caratteri distintivi dell’estetica di eccellenza da cui estrarre nuovi modi e nuovi mondi aziendali da inserire nelle relazioni interne e con i propri target. Guidato da Francesco Cascino e Stefano Anfossi (architetto e designer milanese), il workshop è andato così.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Roma città aperta. Roma Est, tra archeologia e ricerca - 12 Marzo 2016

imageL’area di Roma Est che comprende i quartieri Casilino, Tuscolano, Mandrione e Prenestino è sempre stato un luogo geniale di elezione e ricerca per ARTEPRIMA e, alla sua chiusura nel 2021, lo è diventato anche per la community professionale di Cascino Progetti, che oggi porta clienti e amici ad esplorarla con gli occhi degli artisti, degli architetti e dei cittadini che ci vivono. Questa pratica apre lo sguardo alle mille potenzialità di rigenerazione, trasformazione urbana, arricchimento dei processi aziendali e alimentazione delle relazioni tra persone e tra queste e ogni tipo di attività produttiva o intellettuale.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Napoli sottemporanea, la ribellione che disvela (Art Walking dal 2013 al 2022)

imageDal 2010 (con ARTEPRIMA e poi come Cascino Progetti o Brave Art Collectors Club) abbiamo visitato Napoli decine di volte, sempre in modalità esplorativa dove arte, artisti, art thinking e architettura sono stati le lenti con cui abbiamo prima osservato, poi compreso il territorio e le sue mille, distintive peculiarità. Uniche al mondo. Qui vi presentiamo una sintesi delle nostre gite coolturali fino all’ultima del 2022. Trovate immagini che afferiscono agli anni tra il 2013 e il 2022 e a luoghi come il MADRE, Capodimonte, il Rione Sanità, il Museo Filagieri e le celeberrime Stazioni della Metropolitana realizzate dai migliori artisti del mondo.

>> Leggi di più, guarda le immagini

La rigenerazione di Milano. CoHousing, Sharing economy, Fiera Milano City (2015)

imageLa prima esplorazione della rigenerazione di Milano in chiave di Sharing economy, Coworking e FabLab l’abbiamo fatta nel 2011 per comprendere i semi istitutivi dell’innovazione sociale che si prospettava per merito del Design Thinking, tanto che abbiamo studiato quel modello superandolo e sviluppandolo ma grazie a loro abbiamo dato vita all’Art Thinking che oggi applichiamo ai processi delle imprese e all’urbanistica, alla trasformazione urbana e allo sviluppo territoriale con l’arte pubblica partecipata. Anche ad Aprile del 2015, durante il FuoriSalone, il nostro Partner Stefano Anfossi, architetto e designer, ci ha condotti lungo i percorsi ormai realizzati della Milano di nuova (ri)generazione, mostrandoci anche il primo CoHousing di San Siro, la nuova sede di Google, l’evoluzione di Porta Nuova, la parte di Milano che un tempo era campagna, in zona Cuccagna, e la crescita di Fiera Milano City.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Sharing economy e rigenerazione. FabLab, CoWorking e Makers a Milano (Aprile 2013)

imageAd Aprile del 2013, insieme ai nostri Partner Marco Tirelli, consulente immobiliare e developer, e Stefano Anfossi, architetto e designer, abbiamo esplorato Milano nei contesti in cui nascevano in quegli anni le complessità evolutive della Sharing economy con i suoi FabLab, i Makers e i CoWorking (e non era la prima volta): i primi aneliti di libertà dai sistemi accentratori del mainstream produttivo, sociale, abitativo e commerciale. Abbiamo visitato il nuovo quartiere di Porta Nuova, i FabLab e i Makers delle periferie nord, i CoWorking negli impianti abbandonati della ex Magneti Marelli a Sesto San Giovanni e La Forgiatura, spazio ibrido a vocazione multipla. Imparando cosa possono fare la rigenerazione urbana intelligente e l’immaginazione alimentata dal Design Thinking da cui noi poi avremmo preso esempio per dare un nome ai nostri progetti di Art Thinking.

>> Leggi di più, guarda le immagini

La rinascita di Torino, le OGR, i Distretti di arte contemporanea (Marzo 2013)

imageSempre con i Soci di ARTEPRIMA, venuti da tutta Italia per l’occasione, a Marzo 2013 abbiamo esplorato la rigenerazione di Torino, le OGR (Officine Grandi Riparazioni) che stavano rinascendo proprio in quegli anni e oggi sono un distretto culturale di incrocio tra industria e cultura, le periferie restituite dagli artisti di arte pubblica alla città e ai cittadini, il Castello di Rivoli, Porta Susa, San Salvario, il Museo Egizio e il Museo del Cinema. Una gita davvero nutriente che ricordiamo ancora tutti con enorme soddisfazione. Abbiamo visto la nascita di quella che oggi è una delle capitali della contemporaneità ibrida ed evoluta.

>> Leggi di più, guarda le immagini

Napoli sottemporanea, Stazione di Toledo. Dicembre 2012

imageA Dicembre del 2012 siamo tornati nella nostra Napoli Sottemporanea, una perfetta coniugazione tra la città contemporanea e quella sotterranea dove i tesori materiali si mischiano ai profumi emotivi di una città in continua evoluzione, senza perimetri, impossibile da ingabbiare in un’unica definizione. Anche noi siamo così e ci nutriamo, da sempre, di luoghi geniali e arte pervasiva che combaciano perfettamente con i nostri sogni e i nostri bisogni. Questa volta abbiamo visitato la fermata metropolitana di Toledo arricchita dalle installazioni di William Kentridge e Bob Wilson, una delle 16 stazioni dell’arte della metropolitana di Napoli. Era stata appena aperta...

>> Leggi di più, guarda le immagini

Umbertide, studio di Jannis Kounellis (Ottobre 2012)

imageA Ottobre del 2012 siamo andati con i Soci di ARTEPRIMA nello studio di Jannis Kounellis a Umbertide, un luogo incantato e selvaggio al confine tra Umbria, Marche e Toscana, dove il grande artista di origini greche, naturalizzato italiano, ci ha accompagnati alla scoperta della sua ricerca, famosa e amata in tutto il mondo. E lì abbiamo parlato tutto il giorno di arte e politica...

>> Leggi di più, guarda le immagini

Il primo Art Walking. Febbraio 2011: visitiamo il Quadrante Est di Roma

imageHo fondato Arteprima no profit il 18 Febbraio del 2010. Era un’associazione culturale di inclusione sociale e progettava dispositivi relazionali collettivi e partecipativi per favorire l’emersione dei talenti cosiddetti periferici, quelli invisibili al mainstream e al pensiero prevalente. Nasce a Febbraio e, dopo varie iniziative culminate con un’asta dei migliori artisti contemporanei per la raccolta fondi a favore della cura del Melanoma, progettata insieme al Prof. Umberto Veronesi a Settembre 2010, si dedica anche ad attività di edutainment ed education esplorando luoghi geniali dove più ferve la creatività intelligente.

Dall’archeologia alla contemporaneità, dalla natura più potente alle installazioni di arte pubblica permanenti, abbiamo esplorato il mondo per comprendere la complessità del presente attraverso gli occhi e lo sguardo laterale di artisti, curatori, sociologi, antropologi e architetti. La nostra prima uscita, a Febbraio 2011, fu alla volta di una mostra alla Fondazione Giuliani, per poi dirigerci verso il Quadrante Est di Roma e visitare la Vela di Calatrava, la chiesa di Richard Meier e le vestigia storiche del Tuscolano, adiacenti ai nuovi insediamenti urbani curati dallo Studio Insula, il cui titolare era con noi a dialogare e farci da guida.

Una giornata indimenticabile a cui sono seguite un centinaio di altre esplorazioni nomadi ed erranti che continuano con me e i miei amici ogni volta che ci è possibile.

>> Leggi di più

flagHome